Il formaggio Verena

Redazione |
23 Ott, 2020 |

Home » Il formaggio Verena

Un formaggio nobile – Verena dei Fratelli Brazzale

La Famiglia Brazzale è una fonte inesauribile di prodotti lattiero caseari. Dopo aver scoperto il loro fiore all’occhiello, il Gran Moravia, e il loro straordinario burro, questa volta scopro un altro nobile formaggio, il Verena.

La più antica famiglia italiana che parla la lingua del latte

I Brazzale allevano bestiame da latte già dalla metà del XVII secolo. Nel 1784 nasce Valentino Brazzale, nonno del trisnonno degli attuali discendenti. Fin da subito Valentino si appassiona del mondo del latte, producendo e commercializzando burro, infatti la famiglia Brazzale è la più antica e longeva famiglia italiana che parla la lingua del latte. Ma torniamo ai giorni nostri, negli ultimi vent’anni i fratelli Brazzale hanno esteso l’attività casearia e di raccolta latte in Moravia, nella Repubblica Ceca, creando una filiera di grandissimo pregio e livello.

Pascoli incontaminati di Moravia e la filiera ecosostenibile per la nascita di un prezioso formaggio

Ma perché proprio la Moravia? Semplice, avevano scoperto che i pascoli di questa bellissima regione sono molto simili ai pascoli del versante sud delle Prealpi Venete, un perfetto connubio. Nasce così il formaggio Verena, che prende il nome di donna della tradizione Asburgica (vedi la figura femminile sull’etichetta), ed evoca il nome della più bella cima dell’Altopiano di Asiago dei Sette comuni. Dalla sommità del monte Verena, dai suoi 2015 metri s.l.m., si presenta un paesaggio incantevole, fatto di boschi, sentieri e pascoli incontaminati. Proprio in questi pascoli gli antenati dei Brazzale portavano al pascolo il loro bestiame, ottenendo un latte sublime. Oggi il formaggio Verena è la riproduzione di un formaggio di tanti secoli fa, ottenuto da un latte di altissima qualità, munto da animali in perfetta salubrità, da un pascolo dove i nitrati e contaminazione da aflatossine sono pari a zero, in una filiera di montagna certificata ed ecosostenibile. Questa è stata la scommessa dei Brazzale, ed hanno avuto ragione.

Un capolavoro caseario, dove l’uomo e la natura si sono stretti la mano

Il peso del Verena varia dai  12 ai 15 kg, la crosta è sottile, di colore giallo paglierino, la pasta è morbida con una bella occhiatura regolare, armonica, al palato il gusto è dolce, rotondo, delicato, avvolgente, predominano note vegetali, degustandolo sembra di sorseggiare un bicchiere di latte appena munto, un vero capolavoro, dove l’uomo e la natura si sono stretti la mano. Il Verena non stagiona per lungo tempo, sono sufficienti novanta giorni per raggiungere la maturazione ideale.  Per la sua morbidezza si presta ad essere impiegato in cucina in tantissimi modi.

Oggi abbiamo preparato una Millefoglie di melanzane con il formaggio fresco Verena e pomodorini confit.

Brazzale S.p.A.

Via M. Pasubio, 2

36010 Zanè (VI) Italia

Tel.: +39 0445 313900

info@brazzale.com

www.brazzale.com

Ti potrebbe interessare anche…

La Cave de Tourrettes e i formaggi provenzali

La Cave de Tourrettes e i formaggi provenzali

La Provenza, una romantica regione di campi di lavanda, ma anche di formaggi. Non tanto distante dal mare, dalla costa tra le più belle e famose del mondo, a mezzora di strada da Nizza verso le colline verdi di Provenza, sorge Tourrettes-sur- Loup, un bellissimo...

Fior d’arancio cheese

Fior d’arancio cheese

Un formaggio da un profumo favoloso: Fior d’arancio cheese. Vi è mai capitato di passeggiare all’interno di un aranceto? Bene, se non l’avete mai fatto non perdete la prossima occasione e non lo dimenticherete mai più. Il profumo dei fiori d’arancio, chiamati anche...

La Casatella Trevigiana DOP

La Casatella Trevigiana DOP

Un formaggio dal gusto dolce e dal profumo del latte appena munto, da secoli fatto in casa dalle mani sapienti delle donne-casare, la Casatella. Quanti ricordi mi legano a questo nobile formaggio dal gusto dolce, armonico, fruttato e dal profumo e sapore del latte...

BRAZZALE

Brazzale è la più antica azienda italiana del settore, in attività ininterrotta da almeno 8 generazioni: burro e formaggi dal 1784. L'azienda produce il formaggio Gran Moravia, fatto con metodi tradizionali e con latte di altissima qualità proveniente dalla Filiera...

SFOGLIA LA RIVISTA

ABBONATI

POST RECENTI

Pralina di formaggio Alpcäse con finferli

Pralina di formaggio Alpcäse con finferli

Il grande Chef stellato Herbert Hintner del ristorante Zur Rose ha interpretato per Cacio & Pepe Magazine un buonissimo formaggio d’alpeggio, Alpcase, selezionato e affinato dal maestro Hansi Baumgartner, in una ricetta favolosa: Pralina al formaggio d’alpeggio...

SPONSORS

Brazzale, burro e formaggi dal 1784

Brazzale, burro e formaggi dal 1784

Brazzale è la più antica azienda italiana del settore, in attività ininterrotta da almeno 8 generazioni: burro e formaggi dal 1784. L'azienda produce il formaggio Gran Moravia, fatto con metodi tradizionali e con latte di altissima qualità proveniente dalla Filiera...

Caseificio Pennar

Caseificio Pennar

Caseificio Pennar, una grande azienda, una realtà importantissima dell'Altopiano di Asiago 7 Comuni Oggi il Caseificio Pennar è un’importante realtà dell’Altopiano, con ben tre punti vendita. Il latte di altissima qualità proviene esclusivamente dagli allevatori...

Valsamoggia

Valsamoggia

Il Caseificio Valsamoggia nasce nel 1974 e da tre generazioni crede fermamente nella qualità e genuinità dei propri prodotti con la passione di sempre. Il nostro obiettivo è guardare al futuro con la determinazione di fare sempre meglio mantenendo inalterata la...

Botalla

Botalla

Era il 1947, quando nacque il marchio Botalla Formaggi, in uno scenario ricco di natura e di colori: l’acqua più leggera d’Italia che sgorga dalle Prealpi biellesi, il verde dei pascoli, il bianco delle creste innevate, il rosso della passione e della voglia di...

Formaggio Morlacco del Grappa

Formaggio Morlacco del Grappa

Il Morlacco del Grappa è un formaggio tipico della zona del Massiccio del Grappa, che si estende nelle provincie di Belluno, Treviso e Vicenza (Alano di Piave, Quero, Feltre, Seren del Grappa, Arsiè (BL) – Borso del Grappa, Pieve del Grappa, Possagno, Cavaso del Tomba...