Caseificio Montegrappa

redazione |
27 Apr, 2020 |

Home » Caseificio Montegrappa

Crespano del Grappa, un simpatico paese ai piedi del Massiccio del Grappa, è qui che nel 1998 nasce il Caseificio Montegrappa, voluto fortemente dal caro amico Fernando, casaro purosangue che, stanco di girare di caseificio in caseificio come consulente, un bel giorno decise di mettere su casa, anzi, un bel Caseificio tutto suo.

Nando, così lo chiamo confidenzialmente, iniziò la sua carriera nel 1964

come apprendista presso il Caseificio Zarpellon. Fin da subito capì che il latte era il suo elemento primario. Iniziò dalla lavorazione del Grana Padano e dopo qualche anno ha voluto capire il mondo dei formaggi morbidi. E fu così che si trasferì in un altro Caseificio, Bergamin, famoso per gli stracchini, casatelle, crescenze. Dopo queste importanti esperienze, iniziò il suo lavoro come consulente in importanti caseifici come quello di Busche, San Rocco, Soligo, Villach e tanti altri. Ma un bel giorno, correva l’anno 1998, decise di aprire lui un caseificio, ed eccoci oggi a Crespano, nel suo Caseificio Montegrappa. Nando, aiutato dal figlio Nicola, iniziò a produrre formaggi appartenenti a quel territorio, come il Morlacco, il Bastardo del Grappa o la Vecia Mastea, ottenendo fin da subito un grande successo.

 

Il Morlacco di Nando è un formaggio a pasta molle, a crosta vellutata, dal colore avorio. Una pasta che maturando tende a cremificare. Il profumo è delicato, ricorda il sottobosco, pigne, funghi, aghi di pino, castagne. La pasta, profumata di latte, a volte presenta un’occhiatura fine ad occhio di pernice. Nella primavera – estate quando viene prodotto con l’aggiunta di latte di capra, il Morlacco assume personalità invidiabile.

Il suo Bastardo, un formaggio antico e buono, Nando lo fa ancora come si faceva una volta, con latte crudo,

e lo lascia stagionare sino ad ottenere un pasta caratterizzata da profumi vegetali e da una bella consistenza.

Vecia Mastea è una creatura di Fernando, un formaggio antico, riscoperto proprio da lui. La parola mastea deriva dal contenitore di legno che si usava per scremare il latte in malga, prima all’avvento della plastica. Storicamente questo formaggio si produceva in casa o, appunto, nelle malghe. Fernando, quando era giovane, saliva in malga per aiutare i malgari, imparandone l’arte, e da allora “La Vecia Mastea” è diventato il suo formaggio. La pasta è morbida, con una leggera occhiatura, raggiunge la sua maturazione quando compie tre mesi.

Ma Nando non si e mai fermato, la voglia di fare, sperimentare formaggi nuovi era ed è insita in lui.

Ed io spesso li assaggio, discutiamo sull’evoluzione di questo o quel formaggio. Ricordo un’estate di qualche anno fa: partivo al mattino da Padova a bordo di uno scooter e dopo un paio d’ore scarse arrivavo nel Caseificio di Nando, volevo entrare nel suo mondo, osservare, annusare, degustare le sue creazioni. Furono dei giorni indimenticabili, anche perché all’ora canonica del pranzo andavamo nelle trattorie vicine a gozzovigliare, in una in particolare, a San Liberale, dove si poteva gustare le lumache con la polenta, una meraviglia! Nel pomeriggio riprendevo la via verso casa, senza risparmiarmi forti acquazzoni estivi, ma non m’importava, ero felice delle giornate trascorse in sua compagnia.

La passione per il latte per Nando è immensa, soprattutto per il latte di capra,

che lo trasforma in formaggio delizioso, il Gran Duro, che stagiona sino quasi ad un anno.

Oggi il Caseificio Montegrappa lavora 300 quintali giornalieri di latte vaccino, e altrettanti 300 di latte di capra alla settimana, tutto proveniente dal territorio del Massiccio del Grappa, la montagna sacra alla Patria.

Nando ha coronato il suo sogno, e anche se a volte dice di volersi ritirare, nessuno ci crede.

 

Caseificio Montegrappa

Via Giare, 5

31017 Pieve del Grappa,

loc. Crespano del Grappa (Treviso)

Tel.: +39 0423930674

www.caseificiomontegrappa.com

commerciale@caseificiomontegrappa.com

Ti potrebbe interessare anche…

Il panino Ciociaro

Il panino Ciociaro

Un grande formaggio per un grande panino A Morolo, dove nasce il Gran Cacio di Morolo di Massimiliano Scarchilli, nasce un panino da sogno, il Panino Ciociaro, che racconta la storia agricola e le tradizioni culinarie della Ciociaria. Massimiliano Scarchilli, un...

La Cave de Tourrettes e i formaggi provenzali

La Cave de Tourrettes e i formaggi provenzali

La Provenza, una romantica regione di campi di lavanda, ma anche di formaggi. Non tanto distante dal mare, dalla costa tra le più belle e famose del mondo, a mezzora di strada da Nizza verso le colline verdi di Provenza, sorge Tourrettes-sur- Loup, un bellissimo...

Fior d’arancio cheese

Fior d’arancio cheese

Un formaggio da un profumo favoloso: Fior d’arancio cheese. Vi è mai capitato di passeggiare all’interno di un aranceto? Bene, se non l’avete mai fatto non perdete la prossima occasione e non lo dimenticherete mai più. Il profumo dei fiori d’arancio, chiamati anche...

Botalla una storia di famiglia

C’è una storia di famiglia, nel cuore dei formaggi Botalla. Una storia che tramanda la qualità, i sapori e i valori che contano. Con questa passione per la tradizione, la famiglia Bonino porta nel mondo il gusto autentico del Piemonte.   UNA STORIA DI VALORI Era il...

SFOGLIA LA RIVISTA

ABBONATI

POST RECENTI

Pralina di formaggio Alpcäse con finferli

Pralina di formaggio Alpcäse con finferli

Il grande Chef stellato Herbert Hintner del ristorante Zur Rose ha interpretato per Cacio & Pepe Magazine un buonissimo formaggio d’alpeggio, Alpcase, selezionato e affinato dal maestro Hansi Baumgartner, in una ricetta favolosa: Pralina al formaggio d’alpeggio...

SPONSORS

Brazzale, burro e formaggi dal 1784

Brazzale, burro e formaggi dal 1784

Brazzale è la più antica azienda italiana del settore, in attività ininterrotta da almeno 8 generazioni: burro e formaggi dal 1784. L'azienda produce il formaggio Gran Moravia, fatto con metodi tradizionali e con latte di altissima qualità proveniente dalla Filiera...

Caseificio Pennar

Caseificio Pennar

Caseificio Pennar, una grande azienda, una realtà importantissima dell'Altopiano di Asiago 7 Comuni Oggi il Caseificio Pennar è un’importante realtà dell’Altopiano, con ben tre punti vendita. Il latte di altissima qualità proviene esclusivamente dagli allevatori...

Valsamoggia

Valsamoggia

Il Caseificio Valsamoggia nasce nel 1974 e da tre generazioni crede fermamente nella qualità e genuinità dei propri prodotti con la passione di sempre. Il nostro obiettivo è guardare al futuro con la determinazione di fare sempre meglio mantenendo inalterata la...

Botalla

Botalla

Era il 1947, quando nacque il marchio Botalla Formaggi, in uno scenario ricco di natura e di colori: l’acqua più leggera d’Italia che sgorga dalle Prealpi biellesi, il verde dei pascoli, il bianco delle creste innevate, il rosso della passione e della voglia di...

Formaggio Morlacco del Grappa

Formaggio Morlacco del Grappa

Il Morlacco del Grappa è un formaggio tipico della zona del Massiccio del Grappa, che si estende nelle provincie di Belluno, Treviso e Vicenza (Alano di Piave, Quero, Feltre, Seren del Grappa, Arsiè (BL) – Borso del Grappa, Pieve del Grappa, Possagno, Cavaso del Tomba...