Panettone che viene dalle terre lontane

Redazione |
23 Dic, 2023 |

Home » Panettone che viene dalle terre lontane

di Rocco Costanzo
Panettone è un prodotto tutto italiano?

Tantissime sono le specialità che si riconoscono come italiane, dalla pasta alla pizza, solo per citare le più famose. Tra queste, c’è anche il Pan di Toni, meglio conosciuto come il panettone milanese, che è un prodotto italiano non più limitato al periodo natalizio.

E’ bene distinguere però fra origine ed identità, anche per dare forza alle stesse ricette e specialità.

Il panettone è uno di quei prodotti tipici italiani i cui ingredienti sono originari dei paesi molto lontani dal nostro, non solo dal punto di vista puramente fisico, ma anche per cultura e tradizioni.

E senza gli incontri fra uomini e culture diverse avremmo un ricettario a dir poco inesistente.

Il panettone, per il quale è previsto un disciplinare, vede l’impiego, intanto, della farina, che è arrivata a noi dal Medio Oriente. Il grano, un vero e proprio prodotto modificato per ben due volte nell’arco di 5/6 secoli (il farro, da qui il termine farina, venne modificato in spelta e la spelta in grano) è arrivato a noi per la prima volta tramite gli egiziani, come prodotto di lusso. Anche il lievito viene dall’Egitto, ed è nato come pasta acida, mentre il lievito di birra nasce intorno agli anni ‘30.

Le galline, e quindi le uova, arrivano dalla Cina, passando per la Thailandia e il Myanmar, mentre il burro lo abbiamo grazie alla domesticazione degli animali in Mesopotamia dove si allevavano pecore, capre e mucche.

L’uva passa arriva in Sicilia con gli arabi, infatti il nome “uva sultanina” evoca questa origine e anche l’uva zibibbo deriva da Zhabib in Egitto. Da questi popoli sono arrivati anche le mandorle, le arance e i cedri.

Quindi la carta d’identità del prodotto finito è italiana, ma l’origine degli ingredienti è internazionale. Quindi possiamo dire che i genitori sono stranieri, mentre ai figli abbiamo concesso lo ius soli. Molti di questi prodotti sono IGP o DOP e ne difendiamo le origini e le zone di produzione.

Sarebbe bello se prendessimo l’esempio dalla nostra filiera agroalimentare per trovare una soluzione al problema della cieca politica italiana che continua a negare la cittadinanza ai bambini nati in Italia da genitori arrivati da Paesi lontani, che hanno voluto far nascere qui i loro figli. Quei genitori che regalano proprio a noi italiani la loro cultura nei loro panifici, ristoranti o pizzerie.

Sarebbe bene che tutti ci ricordassimo da dove veniamo, e se siamo ciò che siamo è grazie alle nostre origini. Forti della grande identità culturale che nei secoli abbiamo costruito, ogni giorno lo testimoniamo grazie all’arte e alla scienza. Tutto questo, però, conduce all’incontro e a volte anche allo scontro tra uomini e culture diverse, che alla fine si sono unite in una simbiosi, un’osmosi che ci regala ogni giorno una vita di Grande Gusto, come sa fare una buona fetta di panettone.

Pensiamo un attimo, se gli italiani emigrati per fame non avessero avuto la possibilità di conservare e condividere la nostra cultura con le popolazioni ospitanti, oggi non potremmo essere fieri e orgogliosi del fatto che i nostri prodotti, come il panettone, sono conosciuti e venduti in tutto il mondo.

Parlare delle nostre specialità vuol dire girare il mondo. Ed è il compito nostro di ricordare ed affermare la nostra unicità ed identità storico-culturale, che si è formata anche grazie a chi ci ha onorati portando nel nostro paese culture e storie un tempo lontane, che oggi sono diventati tasselli che compongono uno splendido mosaico che è la nostra cucina italiana.

E come non ricordare in ultimo che il panettone viene consumato in occasione del Natale, festa in cui si festeggia la nascita del bambino nato nelle terre lontane e diventato cittadino del mondo.

Ti potrebbe interessare anche…

Cum panis. Il pane, compagno della nostra tavola

Cum panis. Il pane, compagno della nostra tavola

di Saverio Santi Tesi di Laurea di Paola Bragagnolo, Scienze e Tecnologie Alimentari Pane e pomodoro, pane e salame, pane e formaggio … Cosa meglio del pane può accompagnare i migliori prodotti della nostra tavola? I cereali sono da millenni alimenti base per l’uomo....

Il panino Ciociaro

Il panino Ciociaro

Un grande formaggio per un grande panino A Morolo, dove nasce il Gran Cacio di Morolo di Massimiliano Scarchilli, nasce un panino da sogno, il Panino Ciociaro, che racconta la storia agricola e le tradizioni culinarie della Ciociaria. Massimiliano Scarchilli, un...

Botalla una storia di famiglia

C’è una storia di famiglia, nel cuore dei formaggi Botalla. Una storia che tramanda la qualità, i sapori e i valori che contano. Con questa passione per la tradizione, la famiglia Bonino porta nel mondo il gusto autentico del Piemonte.   UNA STORIA DI VALORI Era il...

SFOGLIA LA RIVISTA

ABBONATI

POST RECENTI

Antica fattoria La Parrina

Antica fattoria La Parrina

Alla scoperta del magico mondo dell'antica fattoria La Parrina, fatto di storia, di tradizioni, di cultura e di natura incontaminata Un po’ di tempo fa, in occasione di una degustazione di formaggi, ebbi modo di assaggiare un formaggio erborinato di pecora, il Guttus,...

Osteria Da Conte Un’osteria d’altri tempi

Osteria Da Conte Un’osteria d’altri tempi

L'osteria dove regna il calore dell'accoglienza La mia prima volta nell’Osteria Da Conte fu negli anni ’90, anzi, era proprio il 1993. Giorgio Conte, classe 1955, iniziò la sua avventura nel mondo enogastronomico aprendo nel 1978 una birreria a pochi chilometri da...

SPONSORS

Bonat

Bonat

Formaggio con il latte delle nostre mucche Mi presento, sono Giorgio Bonati e con mio figlio Gianluca conduco la nostra azienda agricola nella campagna parmense. La nostra una famiglia di agricoltori e allevatori da quattro generazioni. Oggi abbiamo circa 100 mucche...

Caseificio Pennar

Caseificio Pennar

Caseificio Pennar, una grande azienda, una realtà importantissima dell'Altopiano di Asiago 7 Comuni Oggi il Caseificio Pennar è un’importante realtà dell’Altopiano, con ben tre punti vendita. Il latte di altissima qualità proviene esclusivamente dagli allevatori...

Guffanti

Guffanti

Guffanti dal 1876 seleziona ed affina i migliori formaggi della tradizione casearia italiana ed europea. La massima attenzione nella ricerca e nella selezione del prodotto caseario di qualità artigianale e la passione per un accurato affinamento, sono le regole...

Valsamoggia

Valsamoggia

Il Caseificio Valsamoggia nasce nel 1974 e da tre generazioni crede fermamente nella qualità e genuinità dei propri prodotti con la passione di sempre. Il nostro obiettivo è guardare al futuro con la determinazione di fare sempre meglio mantenendo inalterata la...

Botalla

Botalla

Era il 1947, quando nacque il marchio Botalla Formaggi, in uno scenario ricco di natura e di colori: l’acqua più leggera d’Italia che sgorga dalle Prealpi biellesi, il verde dei pascoli, il bianco delle creste innevate, il rosso della passione e della voglia di...