Il mascarpone di Valsamoggia

Home » Il mascarpone di Valsamoggia

Cosa sarebbe un Tiramisù senza un buon formaggio Mascarpone?

La risposta viene naturale, ma non tutti sanno come si fa un buon Mascarpone. Oggi è facile scoprirlo, basta andare su internet et voilà il gioco è fatto. Io invece preferisco andare a vedere e toccare con mano, e alla fine degustare. E così un bel giorno partii alla volta del caseificio Valsamoggia in provincia di Bologna.

Autostrada A1 Milano Bologna, uscita al casello Valsamoggia, pochi minuti ed eccomi arrivato.

Come avamposto del caseificio un fornitissimo negozio con ogni ben di Dio, formaggi ovviamente, ma non solo, salumi, tigelle, microscopici tortellini, tagliatelle, tortelloni ripieni di ricotta ancora calda e Parmigiano Reggiano, e ovviamente in bella mostra troneggia il Re Mascarpone.

Varco la soglia del caseificio con tanto di camice, cuffietta e ghette ai piedi, tutto è igienicamente perfetto. Subito il profumo di panna fresca mi avvolge, ricordo che la panna è il principale ingrediente del Mascarpone, ed è questo il segreto, la provenienza e la maturazione della panna. E qui inizia una lunga storia. Anni fa, nel mio continuo vagabondare nel mondo dei formaggi, conobbi il più bravo produttore di Mascarpone che io abbia mai conosciuto. Si chiamava Grossi, e il suo caseificio si trovava nel quartiere San Donato a Bologna. Ricordo che quel piccolo caseificio era circondato da grandi palazzoni costruiti sicuramente dopo la nascita del caseificio.

Il segreto di Grossi stava proprio nella qualità delle panne e nella loro maturazione.

Un giorno, questo grande casaro si trasferì in Paradiso, anche lì avevano bisogno di questo formaggio Divino, e fu così che Gabriele Manzini, titolare di Valsamoggia, acquistò la ricetta del Grossi, continuando così la produzione alla vecchia maniera del magnifico Mascarpone. Le panne mature vengono portate ad una temperatura di 90  °C., viene aggiunta la giusta percentuale di acido citrico e avvenuto il coagulo il neonato formaggio viene messo in grandi sacche e lasciato riposare per 24 ore ad una temperatura di 4 °C. per permettere lo spurgo del siero. Successivamente queste sacche subiscono un’ulteriore pressione affinché si elimini il siero rimasto, e a questo punto il Mascarpone è pronto per essere impacchettato. Sembra facile ma, come sempre, tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare.

 

La storia della famiglia Manzini è una bella storia.

Il papà Sigfrido, classe 34, ha sempre avuto le mani nel latte, iniziando come casaro nella produzione di Parmigiano Reggiano. Conobbe Luisa, che quand’era ragazza raccoglieva il latte nelle vicine fattorie per distribuirlo nei caseifici locali. Un giorno lei portò il latte per la prima volta a Sigfrido, è fu così che nacque un amore eterno. In Valsamoggia ognuno ha un suo compito, Gabriele si occupa di un po’ di tutto, dalla produzione alla commercializzazione, la moglie Donatella in negozio e i due figli in ufficio. Sigfrido da sempre si sveglia tutte le mattine alle quattro, ama respirare l’aria pulita del mattino, ed è forse questo il segreto della sua eterna giovinezza.

 

Caseificio Valsamoggia

Via G. di Vagno, 1

40053 Valsamoggia,

loc. Monteveglio (Bologna)

Tel.: +39 051 960334

info@caseificiovalsamoggia.it

www.caseificiovalsamoggia.it

Ti potrebbe interessare anche…

Il panino Ciociaro

Il panino Ciociaro

Un grande formaggio per un grande panino A Morolo, dove nasce il Gran Cacio di Morolo di Massimiliano Scarchilli, nasce un panino da sogno, il Panino Ciociaro, che racconta la storia agricola e le tradizioni culinarie della Ciociaria. Massimiliano Scarchilli, un...

La Cave de Tourrettes e i formaggi provenzali

La Cave de Tourrettes e i formaggi provenzali

La Provenza, una romantica regione di campi di lavanda, ma anche di formaggi. Non tanto distante dal mare, dalla costa tra le più belle e famose del mondo, a mezzora di strada da Nizza verso le colline verdi di Provenza, sorge Tourrettes-sur- Loup, un bellissimo...

Fior d’arancio cheese

Fior d’arancio cheese

Un formaggio da un profumo favoloso: Fior d’arancio cheese. Vi è mai capitato di passeggiare all’interno di un aranceto? Bene, se non l’avete mai fatto non perdete la prossima occasione e non lo dimenticherete mai più. Il profumo dei fiori d’arancio, chiamati anche...

Botalla una storia di famiglia

C’è una storia di famiglia, nel cuore dei formaggi Botalla. Una storia che tramanda la qualità, i sapori e i valori che contano. Con questa passione per la tradizione, la famiglia Bonino porta nel mondo il gusto autentico del Piemonte.   UNA STORIA DI VALORI Era il...

SFOGLIA LA RIVISTA

ABBONATI

POST RECENTI

Pralina di formaggio Alpcäse con finferli

Pralina di formaggio Alpcäse con finferli

Il grande Chef stellato Herbert Hintner del ristorante Zur Rose ha interpretato per Cacio & Pepe Magazine un buonissimo formaggio d’alpeggio, Alpcase, selezionato e affinato dal maestro Hansi Baumgartner, in una ricetta favolosa: Pralina al formaggio d’alpeggio...

SPONSORS

Brazzale, burro e formaggi dal 1784

Brazzale, burro e formaggi dal 1784

Brazzale è la più antica azienda italiana del settore, in attività ininterrotta da almeno 8 generazioni: burro e formaggi dal 1784. L'azienda produce il formaggio Gran Moravia, fatto con metodi tradizionali e con latte di altissima qualità proveniente dalla Filiera...

Caseificio Pennar

Caseificio Pennar

Caseificio Pennar, una grande azienda, una realtà importantissima dell'Altopiano di Asiago 7 Comuni Oggi il Caseificio Pennar è un’importante realtà dell’Altopiano, con ben tre punti vendita. Il latte di altissima qualità proviene esclusivamente dagli allevatori...

Valsamoggia

Valsamoggia

Il Caseificio Valsamoggia nasce nel 1974 e da tre generazioni crede fermamente nella qualità e genuinità dei propri prodotti con la passione di sempre. Il nostro obiettivo è guardare al futuro con la determinazione di fare sempre meglio mantenendo inalterata la...

Botalla

Botalla

Era il 1947, quando nacque il marchio Botalla Formaggi, in uno scenario ricco di natura e di colori: l’acqua più leggera d’Italia che sgorga dalle Prealpi biellesi, il verde dei pascoli, il bianco delle creste innevate, il rosso della passione e della voglia di...

Formaggio Morlacco del Grappa

Formaggio Morlacco del Grappa

Il Morlacco del Grappa è un formaggio tipico della zona del Massiccio del Grappa, che si estende nelle provincie di Belluno, Treviso e Vicenza (Alano di Piave, Quero, Feltre, Seren del Grappa, Arsiè (BL) – Borso del Grappa, Pieve del Grappa, Possagno, Cavaso del Tomba...